G.F. La Genziana - Le Gole del Sagittario, da Anversa degli Abruzzi a Castrovalva

Da Anversa degli Abruzzi a Castrovalva Primavera. Si parte! La prima domenica di maggio regala all’agguerrito e ben nutrito gruppo di fotografi-escursionisti una bella giornata immersa nella natura. Destinazione la riserva naturale Gole del Sagittario, una delle aree protette abruzzesi istituita nel 1997. L’itinerario parte da Anversa degli Abruzzi, ascritto tra i Borghi più belli d’Italia, per toccare le sorgenti del Cavuto, attraversare le caratteristiche gole erose dal continuo scorrere del Sagittario e giungere alla panoramica frazione di Castrovalva, celebrata dal pittore olandese Escher che la immortalò nelle sue litografie. L’ambiente è ricchissimo di spunti ed i partecipanti, dopo qualche tentennamento iniziale, si lanciano in scatti sempre più arditi per cogliere il vivace scorrere del fiume, le prime fioriture o gli scorci sulle gole. Si sale, si scatta, ci si ferma per ammirare la bellezza della natura o per riprendere fiato e poi di nuovo in marcia per tornare al punto di partenza. Sosta d’obbligo per rifocillarsi tra i prati ombrosi delle sorgenti del Cavuto, avendo modo di apprezzare anche il bel giardino botanico realizzato nella zona ripariale e, per finire in bellezza, via verso l’eremo di San Domenico che rappresenta la parte estrema della riserva. Villalago sovrasta il bacino artificiale, la frescura della piccola spiaggia invoglia a fermarsi, la leggera brezza muove le chiome degli alberi e il sole si diverte a giocare a rimpiattino tra i rami. Il tramonto scende e a malincuore si riprende la strada del ritorno, ma è solo l’inizio… altre avventure aspettano il bel gruppo de La Genziana! (Laura Quieti). GUARDA LE IMMAGINI