La Processione in mare per la festa di San Andrea - Mirabella - Poggiali

LA PROCESSIONE IN MARE PER LA FESTA DI S. ANDREA. La festa di S. Andrea è una tradizione pescarese molto sentita dalla cittadinanza. Pescara è una città di mare e questa festa è l’espressione più tipica con cui ricorda le proprie origini. Oltre al rito religioso della S. Messa e ai riti “profani” di bancarelle di ogni genere, abbuffate di pesce fritto e cantanti serali, la peculiarità della festa è la processione in mare. Dopo la Messa e la classica processione a terra, la statua del Santo viene trasportata su un peschereccio e portata al largo, seguita da tante altre imbarcazioni per formare una suggestiva processione che si svolge in mare aperto. Come ogni processione che si rispetti, c’è anche la banda che accompagna il “cammino” del Santo, ovviamente su una nave. Tutte le altre imbarcazioni sono stracolme di gente festosa, in costume da bagno e armata di cellulari e macchine fotografiche. Potrebbero sembrare navi di profughi viste da lontano! La mattina presto la cittadinanza si posiziona sul molo di centrale e su quello di Portanuova cercando di trovare posto su uno dei tanti pescherecci pronti per salpare. E’ una occasione per tutti per prendere il sole e fare il bagno al largo prima che il corteo navale si raduni per eseguire il rito del lancio della ghirlanda in mare, lanciata da un rappresentante delle Autorità locali. Gli spari dei fuochi d’artificio salutano le imbarcazioni al rientro nel porto ed ognuno torna a casa con la soddisfazione di aver passato una bella giornata in mare aperto. Erano vent’anni che non andavo alla processione in mare per la Festa di S. Andrea. Quest’anno mi sono imbarcata, insieme a Rossella Poggiali che già conosceva il proprietario, su una vongolaia, e queste nostre foto sono un semplice omaggio alla tradizione della festa di Sant’Andrea ed ai compagni di viaggio che, come vecchi amici, hanno condiviso con noi panini, pizzette, dolci e bibite come la buona tradizione marinara prescrive. Mirabella Teresa. GUARDA LE IMMAGINI.