La Festa dei Popoli 2017 - Collettiva soci G.F. La Genziana

E siamo a otto. “Apri il tuo mondo al Mondo” è stato il titolo scelto dalla Caritas Diocesana di Pescara-Penne per l’ottava edizione della Festa dei Popoli che anche quest’anno ha tinto di colori, musiche, lingue e balli Pescara e la sua Piazza Salotto. Una calda domenica di inizio giugno ha visto un brulicare di persone che hanno dato vita alla giornata: 17 delegazioni provenienti da Europa Asia ed Africa e 25 associazioni sono state le protagoniste incontrastate di un poliedrico incontro tra culture ed etnie, in un viavai continuo tra uno stand e l’altro proprio a significare l’assenza di confini e il desiderio di farsi prossimi. Tante le iniziative e i laboratori proposti, tanti i sorrisi delle persone salite sul palco per ricevere premi riguardanti progetti paralleli, come i giovani profughi accolti nei centri di accoglienza, vincitori di un torneo di calcio durato un mese e che ha coinvolto diverse squadre oppure gli studenti delle scuole medie inferiori e superiori che hanno partecipato al concorso “Io e l’altro: storie di in ascolto”. Una giornata lieve e profonda al tempo stesso, tra il fervore di giovani a cui non manca la forza del coinvolgimento e il desiderio di azzerare il concetto dell’alterità e la coesione delle nazioni sudamericane che hanno voluto dimostrare vicinanza al Venezuela colpito da una dura crisi. Ovunque sguardi da catturare, colori, forme, proprio a significare la ricchezza della diversità che rende unico il Mondo. E per finire, mentre il crepuscolo lasciava spazio alla sera, l’orchestra popolare la Notte della Taranta, che ha particolarmente a cuore i temi dell’immigrazione e della solidarietà, ha fatto ballare la piazza intera al suono delle coinvolgenti note salentine. Laura Quieti.  GUARDA LE IMMAGINI

 
دانلود فیلم دانلود فیلم دانلود فیلم خرید vpn خرید کریو خرید کریو خرید vpn