Sisma!! Che terrore - Per non dimenticare Stampa

Non si dimentica un terremoto, non si dimentica chi lo ha vissuto, non si dimenticano le paure, le ansie, le lacrime, i morti ma non bisogna mai dimenticare i sopravvissuti a cui resta l’ansia pensando a come sarà il futuro.

Era certamente importante anche per noi del gruppo fotografico “La Genziana” non dimenticare l'evento che ha distrutto il cuore dell'Abruzzo, nella mente di noi abruzzesi resterà per sempre vivo il rumore del terremoto dell’Aquila come quello degli altri precedentemente accaduti in altri luoghi d'Italia.

Quella notte del sei-aprile-duemilanove l’orologio si è fermato alle 03.32 e fu il buio, terrore e distruzione. Proprio per fermare il tempo su quel giorno, inseriremo delle immagini sul sito che alcuni soci hanno riportato dalle zone colpite dal sisma, non solo per osservare, ma per meditare e magari far meditare coloro che dovrebbero "fare".  CLICCA SELLA SCRITTA VERDE E ATTENDI QUALCHE ATTIMO..